Chi siamo

Paolo Ceccarini nasce a Viterbo nel 1983. È il fondatore di Quasicultura. Ha pubblicato due raccolte di poesie e due romanzi, l'ultimo dei quali è Sinola (Prospero editore, 2017). Alcuni suoi racconti sono usciti su blog come Spaghetti Writers e Kultural. Collabora con Fabula Agenzia Letteraria in veste di editor e consulente editoriale.

Nicoletta Prestifilippo nasce a Catania nel 1984. Scrive su Kultural, è stata ospite di Nazione Indiana e CultoraLosthighways le offre un rifugio buono in cui scrivere, di tanto in tanto, di musica. Il suo primo romanzo La Bellezza dell'attesa è uscito nel 2017 per Edizioni della Sera.

Eleonora Marchetti nasce a Viterbo nel 1990. Laureata in Lettere con Master in Editoria, ha lavorato per Rizzoli e collaborato come redattrice esterna per service e agenzie letterarie. È la fondatrice ed editor di Fabula Agenzia Letteraria.

Alessandro Della Casa nasce in provincia di Viterbo nel 1983. È dottore di ricerca in Scienze Storiche e dei Beni Culturali. Si occupa di filosofia e storia del pensiero politico. Il suo lavoro più recente è Isaiah Berlin. La vita e il pensiero (Rubbettino 2018).

Gabriele Ludovici è nato a Roma nel 1988 e vive a Viterbo. Lavora come editor e ama la scrittura in tutte le sue forme, dalla narrativa ai testi delle canzoni. Nel 2018 ha pubblicato il romanzo Sheryl e Darren per Augh! Edizioni.

Marco Quarin è nato a San Vito al Tagliamento (PN) nel 1951 e vive a Mestre (VE). Ha contribuito a organizzare le prime cinque edizioni del Laboratorio di scrittura creativa del Circolo culturale W. Tobagi di Mestre. Ha pubblicato il romanzo Paese di Guadi (Nuova Prhomos, 2016). Il suo secondo romanzo, Sopra non appare alcun cielo, uscirà a Gennaio per i tipi di Robin-La Biblioteca del Vascello.


Hanno scritto per noi:
Diana Venturelli nasce a Orbetello nel 1986 e completa i suoi studi in Belle Arti tra le mura di Viterbo. Appassionata di disegno, è traduttrice per professione. Su Quasicultura scrive di arte e, di tanto in tanto, si occupa delle illustrazioni.

Cristiano Morbidelli nasce a Viterbo nel 1982. Si dedica alla fotografia di reportage e alla fotografia di strada. Nel 2016 viene inserito tra gli ottanta finalisti a livello mondiale del Miami Street Photography Festival. Ha realizzato mostre personali e collettive in Italia e all'estero. Su Quasicultura unisce due passioni: scrittura e fotografia.