Chi siamo

Paolo Ceccarini nasce a Viterbo nel 1983. È il fondatore di Quasicultura. Ha pubblicato due raccolte di poesie e due romanzi, l'ultimo dei quali è Sinola (Prospero editore, 2017). Alcuni suoi racconti sono usciti su blog come Spaghetti Writers e Kultural. Collabora con Fabula Agenzia Letteraria in veste di editor e consulente editoriale.

Nicoletta Prestifilippo nasce a Catania nel 1984. Scrive su Kultural, è stata ospite di Nazione Indiana e CultoraLosthighways le offre un rifugio buono in cui scrivere, di tanto in tanto, di musica. Il suo primo romanzo La Bellezza dell'attesa è uscito nel 2017 per Edizioni della Sera.

Eleonora Marchetti nasce a Viterbo nel 1990. Laureata in Lettere con Master in Editoria, ha lavorato per Rizzoli e collaborato come redattrice esterna per service e agenzie letterarie. È la fondatrice ed editor di Fabula Agenzia Letteraria.

Alessandro Della Casa nasce in provincia di Viterbo nel 1983. È dottore di ricerca in Scienze Storiche e dei Beni Culturali. Si occupa di filosofia e storia del pensiero politico. Il suo lavoro più recente è Isaiah Berlin. La vita e il pensiero (Rubbettino 2018).

Marco Quarin è nato a San Vito al Tagliamento (PN) nel 1951 e vive a Mestre (VE). Ha contribuito a organizzare le prime cinque edizioni del Laboratorio di scrittura creativa del Circolo culturale W. Tobagi di Mestre. Ha pubblicato i romanzi Paese di Guadi (Nuova Prhomos, 2016) e Sopra non appare alcun cielo (Robin edizioni, 2019).


Hanno scritto per noi:
Gabriele Ludovici è nato a Roma nel 1988 e vive a Viterbo. Lavora come editor e ama la scrittura in tutte le sue forme, dalla narrativa ai testi delle canzoni. Nel 2018 ha pubblicato il romanzo Sheryl e Darren per Augh! Edizioni.

Diana Venturelli nasce a Orbetello nel 1986 e completa i suoi studi in Belle Arti tra le mura di Viterbo. Appassionata di disegno, è traduttrice per professione. Su Quasicultura scrive di arte e, di tanto in tanto, si occupa delle illustrazioni.

Cristiano Morbidelli nasce a Viterbo nel 1982. Si dedica alla fotografia di reportage e alla fotografia di strada. Nel 2016 viene inserito tra gli ottanta finalisti a livello mondiale del Miami Street Photography Festival. Ha realizzato mostre personali e collettive in Italia e all'estero. Su Quasicultura unisce due passioni: scrittura e fotografia.